Quali sono i benefici dell’utilizzo delle saponette naturali? Quale devo scegliere per la mia pelle? E quali sono gli ingredienti da evitare ed eliminare quando si parla di saponette naturali?

Ecco tutte le risposte alle domande più frequenti sul mondo delle saponette naturale.

La vostra pelle è preziosa e va curata quotidianamente nel modo giusto. Prendersi cura della nostra pelle significa purificare il nostro corpo, risultare più belle, riposate e giovani. Non sottovalutiamo mai la scelta dei prodotti che utilizziamo per la detersione del nostro corpo.

Le saponette possono essere utilizzare sia per il classico lavaggio delle mani, che per la pulizia del viso o per un mano di relax. Scegliere delle saponette naturali non significa dover rinunciare o escludere ad esempio tutte le saponette profumate.

Più siamo consapevoli delle esigenze della nostra pelle e della lista degli ingredienti cosmetici, più facile sarà scegliere i prodotti giusti. La lista dei benefici che porta l’utilizzo di saponette biologiche o saponi naturali è lunga; eccone alcuni:

      • Evitano irritazioni e screpolature, in quanto più delicate e senza potenziali elementi allergici
      • Riequilibrano la pelle, evitando pelli troppo grasse o pelli secche
      • Favoriscono una pulizia profonda, evitando di ostruire i pori della pelle
      • Favoriscono la guarigione della pelle e diminuiscono la visibilità dei segni del tempo
      • Garantiscono un’alta qualità delle materie prime utilizzate e per questo comportano meno rischi per la salute

E allora iniziamo a fare chiarezza e ad entrare nei dettagli. Ecco come viene prodotta una saponetta artigianale.

Come fare saponette profumate naturali

Creare una saponetta è molto semplice, vediamo insieme quali sono le componenti essenziali e come aggiungere un tocco di creatività.

I saponi naturali nascono da tecniche di lavorazione artigianali e sono molto semplici da creare. E’ possibile creare saponette fai da te, producendole comodamente a casa vostra. Certo in questo modo, avrete a disposizione materie prime limitate e la varietà della vostre saponette sarà più limitata.

Ecco come si fa il sapone! Le saponette devono contenere una componente detergente (sapone di Marsiglia o altri agenti detergenti naturali), una componente grassa in grado di lasciare la pelle morbida e facilitare l’insaponatura (oli vegetali o naturali), acqua e qualche aroma.

Per non rinunciare ad un sapone profumato, si possono usare oli essenziali naturali e per un tocco di colore invece è possibile utilizzare coloranti naturali oppure parti di materia prima (bucce di agrumi, mandorle, foglie di menta, etc).

Ma andiamo per ordine: scegliete prima la tipologia di saponetta che più si adatta alle vostre esigenze e poi passate alla lista degli ingredienti. La composizione del sapone poi verrà sa sé!

Scegliere il sapone naturale giusto per la tua pelle

Non utilizziamo le saponette solo per lavarci le mani. Quando le saponette vengono prodotte in modo artigianale e con ingredienti naturali possono essere utilizzare anche per la pulizia per viso.

Una saponetta per il viso, se scelta con cura, può essere di grande aiuto per eliminare i residui di trucco e le impurità. Le saponette possono essere un ottimo alleato nella cura della pelle, dando vitalitàelasticità e il giusto grado di idratazione alla pelle. Ecco come scegliere la saponetta giusta!

Saponetta per pelle grassa

Chi ha una pelle grassa sa quanto sia fastidioso vedere il proprio viso lucido e con pori dilatati. Anche il resto del nostro corpo può soffrire di pelle grassa, poco piacevole da vedere. Per lo strato più grasso e avere una pelle luminosa e idratata è importante scegliere il sapone per pelli grasse giusto. Ecco qualche consiglio:

Saponetta per pelli secche

Anche in caso di pelle secche la scelta della saponetta giusta può fare la differenza. E’ importante detergere la nostra pelle quotidianamente per eliminare le impurità e farla respirare al meglio. Per fare questo è bene scegliere un prodotto che rispetti il pH della nostra pelle ed eviti così secchezzairritazione e screpolature. Se avete una pelle secche vi consigliamo di utilizzare:

Gli ingredienti principali dei saponi naturali

Facciamo subito chiarezza, elencando gli ingredienti nocivi per la pelle e che non dovrebbero essere presenti nelle saponette per mani e viso e quelli che invece aiutano la nostra pelle a curarsi.

Oltre a capire il tipo di pelle che avete e quali saponette utilizzare, infatti è sempre bene sapere leggere correttamente gli ingredienti di saponi e saponette, soprattutto se si tratta di un sapone per il viso.

Ovviamente parliamo di saponette naturali o di saponette bio, che non vedono la presenza di SLS e SLES, paraffine e derivati del petrolio. Tutto ciò che riguarda agenti aggressivi e elementi plastici va eliminato o comunque ridotto al minimo quanto di parla di cura della pelle!

Ecco i principali ingredienti da evitare:

      • Parabeni
      • Petrolati
      • Ftalati
      • Colorazioni e profumazioni sintetiche

I saponi naturali di Alpiflora, ad esempio, non comprendono nulla di tutto ciò e non utilizzano saponi aggressivi per la pelle.

Ecco una breve guida che vi spiegherà in modo chiaro e comprensibili le caratteristiche dei principali ingredienti che trovare nelle formule dei saponi naturali e che non sono nocivi per la pelle.

      • Oli sani: sono oli di origine naturale o vegetale che permettono di idratare la pelle, oltre a facilitare la composizione strutturale delle saponette.  Tra questi troviamo l’olio di cocco, olio d’oliva o l’olio di palma. In particolare l’olio di palma permette di rendere morbida la pelle, evitano la produzione di eccessiva schiuma pur facilitando il gesto di insaponatura.
      • Oli essenziali naturali: la profumazione di una saponetta è importante; ci regala un momento di relax e una coccola per tutto il nostro corpo. Scegliamo sempre saponette naturali, con oli essenziali naturali, provenienti dalla lavorazioni diretta di fiori e piante e estratti con tecniche tradizionali e senza l’uso di sostanza chimiche.
      • Coco-glucoside: viene utilizzato come componente detergente per eliminare lo sporco. Si tratta di un elemento biodegradabile, di origine naturale che evita irritazioni, bruciori o allergie. Il coco glucoside è perfetto nel caso di prodotti per pelli delicate, come quelle dei bambini.
      • Gliceril Oleato: questo oleato è presente in basse dosi nei cosmetici. È sicuro per la pelle: la sua funzione è quella di creare una barriera sulla superficie della pelle, che la protegga dalla perdita di liquidi. Il glyceryl oleate non è tossico e non provoca irritazione sulla pelle
      • Cloruro di sodio: ha un effetto viscosizzante, ovvero facilità l’insaponatura e migliora la sensazione del sapone sulla pelle. Questo cloruro non deve mai superare il 2-3% nella composizione dei prodotti cosmetici.
      • Tetrasodium EDTA: è una forma di sale che funziona da agente chelante. In parole semplici l’EDTA Tetrasodico viene utilizzato in quasi tutti i prodotti di cosmesi per la sua funzione di “neutralizzante di metalli pesanti” che sono molto dannosi per la salute. Il suo effetto chelante non causa danni alla nostra pelle, anzi la protegge in caso di sostanze fastidiose.

Leave a comment

SPESE DI SPEDIZIONE
Riempi il tuo carrello! Le spese di spedizione sono gratis con una spesa minima di 40€
+